Per conoscere cosa dare da mangiare al nostro cane


I lipidi: omega 3 e 6

Alcuni gruppi di acidi grassi insaturi sono particolarmente importanti nell'alimentazione, perchè "essenziali", nel senso che, sebbene indispensabili per alcune funzioni, l’organismo animale non può produrli, cosicché deve prenderli dagli alimenti; sono gli acidi grassi Omega3 e gli acidi grassi Omega6 (il numero indica la posizione dell'ultimo atomo di carbonio).
Questi acidi grassi, essendo necessari per la formazione delle membrane cellulari, intervengono in molte funzioni ; tra l'altro, gli acidi grassi Omega3 hanno azione antinfiammatoria, proteggono da danni alla retina e promuovono la soppravvivenza delle cellule nervose.
Tra gli acidi grassi Omega3 ci sono Alfa-Linoleico, EPA e DHA, che si trovano principalmente in alimenti di origine vegetale come i semi oleosi come quelli del kiwi, nelle noci, nell'olio di semi di soia, e nei pesci come il salmone e il pesce azzurro, nel Krill e nelle alghe.
salmone Gli acidi grassi Omega6 più importanti sono l’Acido Linoleico (AL) e l’Acido Arachidonico (AA).
noci Gli Omega6 si trovano in quantità specialmente nel mais, nell'olio di girasole e nelle noci.
Anche gli acidi grassi Omega6 intervengono in diverse funzioni cellulari, facilitando i processi metabolici, ma, essendo naturalmente più abbondanti, se in quantità eccessiva, rispetto agli Omega3, possono dar luogo alla sintesi di sostanze che mediano l'infiammazione e la costrizione dei vasi sanguigni.
Per questo è raccomandato che il rapporto tra Omega6 e Omega3 si avvicini il più possibile a cinque parti di Omega6 per una parte di Omega3.